News

Grandi novità in casa Microsoft

Nell’ultimo periodo Microsoft ha annunciato numerosi cambiamenti che verranno adottati entro l’anno 2022. Due novità in particolare risaltano tra tutte le altre: l’uscita del sistema operativo Windows 11 e la data di scadenza di Internet Explorer.

Ebbene sì, lo storico browser di Microsoft smetterà di funzionare nel 2022, lasciando spazio al suo erede Edge. Dopo più di 25 anni di operatività, Internet Explorer andrà in pensione. Il colosso di Redmond ha infatti confermato l’intenzione di ritirare il browser il 15 giugno 2022.

Questo significa che vedremo Explorer, ormai lento e vulnerabile, sparire per sempre dai sistemi operativi aggiornati di Windows. Era una fine ormai annunciata da tempo: Microsoft aveva interrotto il supporto per questo browser già dal 2020, da quel momento, infatti, non ha più ricevuto aggiornamenti. Inoltre, non gireranno più i servizi online di Microsoft come Office 365, OneDrive, e Outlook.

Il successore di Explorer è già pronto ad accogliere l’eredità del suo storico predecessore; anzi, già da tempo gli utenti di Edge superano di gran lunga quelli di Internet Explorer. Per facilitare questo passaggio è stato anche creato una sorta di emulatore del vecchio browser, che supporta i vecchi controlli ActiveX e siti legacy, sorprendentemente ancora utilizzati da molte aziende. Microsoft promette di mantenere questa finestra sul passato almeno fino al 2029.

Cosa sappiamo invece sull’uscita di Windows 11?

Nonostante non si conosca ancora la data precisa di rilascio dell’aggiornamento (si parla di fine anno 2021), sono cresciute di molto le aspettative nei confronti dell’aggiornamento del sistema operativo di Microsoft, in seguito all’evento stampa tenutosi il 24 giugno dove l’azienda informatica ha lasciato trapelare qualche notizia in più sulla nuova versione di Windows.

windows11

Per quanto riguarda il prezzo dobbiamo ancora aspettare, è possibile che sia un “aggiornamento” gratuito per gli utenti di Windows 10 o che Microsoft lo renda facoltativo per gli utenti di Windows 10 di nuova generazione.

In questo momento sembra improbabile che la prossima versione di Windows sarà un aggiornamento piccolo. È stato ufficialmente annunciato che terminerà il supporto per Windows 10 nel 2025. L’anteprima della nuova versione offre un menu Start ridisegnato, Centro operativo, Esplora file e barra delle applicazioni insieme a un aspetto moderno e nuove funzionalità.

Le premesse per un buon prodotto ci sono, adesso serve solo aspettare di poter mettere le mani sulla versione definitiva per capire se l’azienda di Redmond ha fatto centro.

Servizi

Azienda

Assistenza

Please publish modules in offcanvas position.