News

Il Paese dovrebbe investire almeno 50 volte di più nel settore agrifood-tech, ma nessuno sembra accorgersene. Ci penserà, quindi, il Piano Nazionale di Resilienza e Resistenza a rimediare? Non proprio, a meno di modifiche. Ecco allora cosa serve per rendere l’Italia un competitor di primo rango.

Nell’ultimo periodo Microsoft ha annunciato numerosi cambiamenti che verranno adottati entro l’anno 2022. Due novità in particolare risaltano tra tutte le altre: l’uscita del sistema operativo Windows 11 e la data di scadenza di Internet Explorer.

Ad oggi, i social network sono il più importate mezzo di comunicazione di massa. Ogni notizia viene diffusa e commentata su queste piattaforme. Di conseguenza, la necessità di moderare i toni e bloccare contenuti offensivi o violenti si scontra, spesso, con la libertà di parola degli utenti, che vedono i social come un luogo dove poter esprimere le proprie opinioni qualunque esse siano.

Negli ultimi anni sempre più aziende stanno privilegiando la scelta di soluzioni tecnologiche “green”, al fine di ridurre la propria impronta sul pianeta attraverso la riduzione delle emissioni di gas serra.

In questo periodo di emergenza dovuto al Coronavirus, è stato chiesto ai cittadini di tutto il mondo di riorganizzare la propria quotidianità sia dal punto di vista personale che lavorativo. Sempre più aziende hanno deciso di adottare la soluzione del lavoro agile, o smart working, che necessita però di una nuova implementazione dei livelli di sicurezza informatica.

Nella notte tra il 9 e il 10 marzo si è verificato un grave incendio nel data center di Strasburgo di OVH, una società francese leader in Europa nel settore del cloud computing. Questo incidente ha causato la perdita di numerosi server, con al loro interno un’infinità di dati, anch’essi irrimediabilmente persi. Numerosi servizi quali siti web, servizi e-mail o per la fatturazione online sono risultati irraggiungibili per giorni, nei casi peggiori sono stati persi definitivamente i dati degli utenti.

Nel precedente articolo abbiamo parlato di alcune minacce informatiche che, quotidianamente, insidiano gli utenti che navigano su internet per lavoro o per diletto. In questa seconda parte elencheremo le altre principali truffe al momento più diffuse, aggiungendo alla lista Sextortion (o truffe sentimentali), truffe della fattura, truffe dell’investimento e truffe sugli acquisti online.

Milioni di persone subiscono quotidianamente delle truffe informatiche, molte delle quali svolte con modalità note da tempo anche ai non addetti ai lavori (si pensi alla spam o alle e-mail fasulle).

Servizi

Azienda

Assistenza